venerdì 18 settembre 2015

Basquiat

Muovevi libero
per questa strada
un campo aperto
in mezzo alla gente.

Fatto di urla
strani rumori
miscela triste
di caldi odori.

Riuscivi a stupire
fare pensare
un graffio con l'arte
e un muro a guardare.

 Tace la mano
 del tuo silenzio
 scivola forte
 il graffito mai spento.

Oh quante idee
per una mente
anche la musica
affascinante.

Le lunghe note
date alla gente
Samo is dead
su un muro che mente.

Perché immortale
diviene un pensiero
che vive nell'arte
sia quadro o sia velo.

Ecco il tuo ring
la boxe dell'arte
per Basquiat un modo
di vivere a parte.

Questo pensavi
e lo scrivo sui muri
i primi quadri
dai tratti sicuri.

A te il saluto
un omaggio e ricordo
testualmente riporto
il tuo pensiero mai morto:

" Io non penso all'arte quando lavoro. Io tento di pensare alla vita "

Poesia di Giuseppe Bonanno in arte pix promenade.

Dipinto di Daniele Fratini


Nessun commento:

Posta un commento